La Segavecchia, antica festa romagnola

Segavecchia a Forlimpopoli

La Segavecchia, antica festa romagnola

La Segavecchia è una delle più antiche feste romagnole. E in città come Forlimpopoli rappresenta uno degli eventi più attesi. La sua nascita si perde nel tempo e tante sono le versioni circa la sua origine.

Il nome viene dal taglio della Vecchia, un grande fantoccio di cartapesta che raffigura una donna anziana. Il taglio si svolge al termine di una sfilate e dal fantoccio escono dolci e giocattoli che vengono distribuiti ai bambini.

Si narra che la celebrazione risalga al Medioevo quando una vecchia, ma in altre versioni una giovane donna, ha interrotto il digiuno della quaresima e ha mangiato carne. Colpevole di aver mancato a una importante regola religiosa, la donna fu condannata a essere segata viva e bruciata.

Altri fanno risalire la tradizione ai riti pagani, quando venivano bruciate delle bamboline fatte con spighe di grano intrecciate per propiziarsi un buon raccolto. Un rituale antico che voleva simboleggiare l’arrivo della primavera che subentrava al vecchio inverno.

La sagra della Segavecchia a Forlimpopoli, Cotignola e Misano

La festa della Segavecchia si svolge ancora in alcune località romagnole. La più importante è sicuramente quella di Forlimpopoli che assume il carattere di un vero e proprio carnevale locale. Altrettanto rinomati sono gli appuntamenti di Cotignola e Misano.

Forlimpopoli (FC) dal 15 al 22 marzo 2020

Quest’anno a Forlimpopoli la Segavecchia dura due fine settimana. La festa è occasione di divertimento con momenti dedicati a grandi e piccoli: dal luna park alle bancarelle tradizionali, dagli spettacoli teatrali alle visite al museo, dai prodotti tipici agli eventi sportivi.

La domenica è prevista la tradizionale sfilata con sfide tra carri mascherati. allestiti dai mastri carristi durante tutto l’inverno precedente, mostrano tutta la maestria e passione di questi artigiani eccellenti.

La Vecchia verrà portata in corteo assieme ai carri allegorici attraverso le vie del paese dove verrà prima derisa e poi tagliata. Dal corpo del fantoccio uscirà una cascata di dolci e balocchi che sono distribuiti a tutti i bambini.

Cotignola (RA) dal 19 al 22 marzo 2020

Nella cittadina il programma prevede un evento ogni sera. Oltre agli spettacoli nell’arena anche numerosi appuntamenti dedicati ai più piccoli, mostre e iniziative di solidarietà, fino al momento clou della domenica con il rogo della Vecchia. Se si cercano specialità locali non resta che andare allo stand gastronomico ‘La Cà di Mèt’, aperto tutte le sere e la domenica anche a pranzo.

Misano Adriatico (RN) dal 25 al 26 di aprile 2020

Anche nella cittadina balneare si svolgeranno due giorni di festa. I carri allegorici sfileranno per le strade con lanci di dolci, leccornie e coriandoli. Ma ci saranno anche balli, musiche e spettacoli che animeranno le strade e piazze. Tanti stand gastronomici e bancarelle con specialità romagnole e artigianali.